mercoledì 3 aprile 2013

…MA QUANTO SONO BUONE LE BRUSCHETTE CON LE ARANCE BIOLOGICHE DEL NOSTRO GIARDINO A RODI GARGANICO?!


29 marzo 2013. 
Sono tornata al Villa Americana, nella mia amata Rodi dopo tre mesi e, arrivata ad ora di cena, sono subito stata accolta in sala dal mitico Matteo, il nostro Maître, e da lui, il biondo ramato Chef Luigi, diavolo tentatore che cerca sempre di proporci di tutto di più per soddisfare la nostra voglia di bontà.
…E mentre lui continua a fare l’elenco…:- ”Posso preparare questo, posso cucinare quest’altro…”, ecco che sento come una vocina piccola piccola arrivare da destra e chiamarmi:- “Agata!!! Agata!!”
Mi giro ed ECCOLE, belle come il sole…due e dico due bruschette meravigliose! Erano già pronte ed erano state date come antipastino locale da far assaggiare agli ospiti in sala.
Le fette di pane sono quelle a pagnotta, di quelle del forno che impasta il pane come si faceva 100 anni fa, tostate a dovere sulla griglia e con sopra...non lo indovinereste mai…LE ARANCE!
Bruschetta alle arance biologiche: piatto tipico del Gargano
Colte direttamente dagli alberi non trattati del nostro agrumeto e tagliate a rondelle, gialle, succose…e dolci: sembravano zuccherate, ma lo diventano in modo naturale grazie ai raggi del sole del Gargano.
Per concludere: lui, l’olio biologico degli oliveti garganici, color verde intenso, così saporito e profumato che sembra di mangiare olive, e per finire, un pizzico di sale.
Che dire, la mia cena è stata una delizia…un semplice riso al pomodoro fresco e basilico, e quelle due bruschette che, devo dire molto egoisticamente, non ho voluto condividere con nessuno….ma del resto era me che chiamavano: MI AVEVANO SCELTA!!!!!!!!!!!!!!

Agata