martedì 9 aprile 2013

Gargano & Trekking: Orchidee Spontanee & meraviglie di primavera...


Per coloro i quali già amano o sono incuriositi da questa splendida terra che è la Montagna del Sole, sappiate che qui l'arrivo della Primavera non segna solamente il ritorno del bel tempo e del sole, ma un vero e proprio trionfo di colori e profumi che con un colpo di mano spazza via il grigio dell'inverno.
A fare da cornice a quello che davvero potrebbe somigliare ad un quadretto bucolico, sono senz'altro le orchidee spontanee che, a differenza di quanto si possa pensare, sbocciano anche sul Gargano, impreziosendone boschi, prati e colline. 

Leggenda narra che il giovane Orchis, figlio di una Ninfa e dotato di bell’aspetto e di capacità amatorie,  approfittava della sua bellezza per conquistare e concupire le giovanette più affascinanti e graziose. Convinto ormai che tutto gli fosse permesso, arrivò a tentare violenza nei confronti di una Sacerdotessa del Dio Bacco. Il sacrilegio fu punito dalla potentissima Moira e lui fu sbranato da belve feroci! In seguito gli Dei dell’ Olimpo disposero che del bellissimo Orchis non si perdesse il ricordo e concessero che dai suoi resti nascesse una piccola pianta dagli splendidi fiori, che nei due bulbi della sua parte sotterranea riproducesse fedelmente le appendici anatomiche maschili, origini e causa della disgrazia di Orchis”.

Chi da anni studia questi unici esemplari di botanica è riuscito a distinguere, solo sul Gargano, più di ottanta differenti varietà di orchidee: sembra quasi che, qui da noi, a questi fiori non basti semplicemente "essere meravigliosi", ma che, con i loro colori eleganti  e la varietà di forme del tutto particolari, aspirino piuttosto all'unicità...ed in effetti, chi ne è già stato testimone sa che quest'obiettivo è stato sicuramente centrato!
Il periodo migliore per visitare questo paradiso naturale delle orchidee che è il Gargano si estende da metà marzo a fine maggio, momento in cui un occhio attento può avvistare i piccoli fiori della vanità nei posti più impensati e comuni, anche semplicemente ai bordi delle strade trafficate.

Il viaggio alla scoperta delle orchidee è solo una delle tante occasioni per vivere intensamente l'intero territorio del Parco Nazionale del Gargano, approfittando per scoprirne le sue ricchezze nascoste, l'infinita biodiversità, le bellezze naturali ed i magnifici paesaggi che incorniciano questa terra tra montagne, mare, sole e natura.
Sono molteplici i luoghi da visitare per apprezzare in completo relax il Gargano, la magia ed i più piccoli dettagli della sua natura incontaminata. Il sentiero dei trabucchi e delle torri, Sfinalicchio, i sentieri intorno ai Laghi di Varano e Lesina o in mezzo ai canyon del torrente Romandato, la splendida Foresta Umbra o il Bosco Quarto, le escursioni serali sotto la luna nei giorni di massima luminosità...questi sono solo alcuni dei percorsi su cui incamminarsi con esperte guide di trekking.
Un programma completo di itinerari di trekking è disponibile su richiesta tramite il Park Hotel Villa Americana. Non a caso, dal 25 maggio all'1 giugno 2013 vivremo una settimana intensa di trekking sul Gargano. E' possibile aggregarsi a noi per questa settimana, organizzare soggiorni trekking personalizzati in altri periodi, oppure partecipare alle escursioni previste da calendario dalle nostre guide, cui daremo comunicazione qui sul Blog o su Facebook.

Il trinomio Gargano-Primavera-Trekking può diventare una bomba ad orologeria per l'enorme portata di emozioni in grado di far esplodere...e Rodi potrebbe essere il punto di partenza per un'esperienza unica ed un ricordo da portare sempre nel cuore.
In ogni caso, se siete di quelli che sanno perdersi davanti alla natura e ai suoi miracoli, a non perdete la possibilità di una passeggiata sul Gargano in primavera, venite a fotografare (ma non cogliere...) le nostre orchidee!

Marco